L'arte in Giardino
Una storica collaborazione tra la scuola d'arte e un giardino incantato

Il Giardino della Valle

Il giardino della Valle è uno spettacolare giardino botanico che sorge nella città di Cernobbio, sulla sponda occidentale del lago, a pochi chilometri da Como.

Ha una storia molto particolare perché nasce negli anni '70 per volontà di una comune cittadina, Pupa Frati, che non si rassegna al degrado e all'esistenza di una discarica abusiva a cielo aperto.

Sola, contando unicamente sulle proprie forze, ripulisce la stretta valle del torrente Garrovo e inizia un'avventura lunga quarant'anni.


Ida Emma Lonati Frati, da tutti conosciuta affettuosamente come Nonna Pupa, classe 1924, è stata l'ideatrice e la creatrice materiale del giardino.

A fine anni '70 ebbe l'intuizione di trasformare una discarica abusiva che sorgeva a pochi metri dalla sua abitazione in un meraviglioso orto botanico. Quella che prima era da tutti conosciuta come la Valle dei Rovi, sommersa da rovi e immondizia, si trasformò grazie al suo lavoro di cura nel Giardino della Valle, un luogo speciale che oggi vanta oltre centotrenta specie di piante diverse, sculture lignee e ponticelli in legno.

Negli anni ha promosso eventi culturali, concerti, mostre, spettacoli teatrali sotto le sue "cattedrali verdi". E' scomparsa recentemente.

L'arte in giardino

Oggi la sopravvivenza del giardino è affidata ad una associazione di volontari che si occupa della manutenzione del verde e della messa a dimora di nuove specie arboree. Il giardino si autofinanzia completamente, il suo stesso esistere dipende dalla generosità dei suoi visitatori.

Progetto Ecate dal 2015 organizza lezioni d'arte gratuite, chiedendo ai partecipanti di lasciare un contributo simbolico di 5 o 10 Euro all'Associazione il Giardino della Valle ed esorta il pubblico a non dare mai per scontata la bellezza di un luogo.